PostHeaderIcon Corriere dell'Umbria 4/02/2008

Articolo tratto dalla pagina sportiva del Corriere dell'Umbria di Lunedì 4 Febbraio 2008



Ultimo atto nella sessione invernale del campionato Csi

Torricella regna su Magione

La vittoria di misura l'incorona regina d'inverno.


Image


Finalmente Campioni! Alla terza occasione l’A.S.D. F.C. Torricella riesce a raggiungere l’agognato obbiettivo del titolo invernale di Calcio a 7. Dopo una lunga cavalcata in vetta alla classifica durata quasi tutto l’arco del campionato, nello scontro decisivo la compagine lacustre riesce ad avere la meglio in extremis su un mai domo Magione Piattaforme.


Venerdì sera sono scesi in campo al Comunale di Castelvieto le due migliori formazioni del torneo, una specie di rivincita dello scorso campionato, dove alla fine dei tempi regolari ebbero la meglio quelli del Magione Piattaforme guidati da Roberto Santucci. Ma già dagli inizi dell’incontro era evidente che questa volta il Torricella non si sarebbe sacrificato al ruolo di  sconfitto.


Parte bene la squadra del presidente Quadrati (assente per la febbre, ma costantemente in contatto telefonico con i vari dirigenti), che prende in mano le redini del centrocampo imponendo un prolungato possesso palla sulla propria trequarti, aspettando il momento opportuno per verticalizzare il gioco. L’assenza del bomber Calderini si fa sentire, ma Tufo si fa comunque coraggiosamente carico di tutto il peso dell’attacco dei bianco-verdi. Nascono così le prime due grosse occasioni per il Torricella, ma un attento Bellatalla si oppone in maniera sicura.


Il Magione lascia sfogare gli avversari e cerca di colpire in contropiede, affidandosi alla velocità di Sisani, ma anche i pluricampioni del torneo devono fare i conti con l’assenza di un giocatore del livello di Ciucarelli e perdono così qualità ed esperienza nel reparto offensivo. Riescono comunque a portarsi due volte davanti al portiere Pignattelli, che sventa, in entrambe le occasioni, con due interventi istintivi di piede. Proprio quel Pignattelli, che per la prima volta scende in campo con la fascia di capitano al braccio, onorando così la sua ultima apparizione nel Torricella, al quale ha contribuito in maniera decisiva in questi anni.


 Le squadre vanno al riposo sullo zero a zero e rientrano in campo leggermente contratte rispetto alla prima frazione, comincia a farsi largo la paura di perdere. Poche le occasioni e mal sfruttate da ambo i lati; ma nel finale il Magione Piattaforme ritrova il piglio del campione cominciando a giocare come realmente sa fare, macina gioco in ogni zona del campo e costringe il Torricella sulla difensiva e a volte al rilancio in tribuna. Ma è proprio durante questa fase di pressing che Sereni riesce a partire velocemente in contropiede approfittando delle praterie lasciate incustodite dalla difesa del Magione, costretta a stendere in maniera fallosa il laterale bianco-verde, in prossimità delle panchine. Siamo al primo minuto di recupero e una distratta difesa lascia battere a sorpresa la punizione che Gallo insacca alla destra del portiere, una grave disattenzione che regala la vittoria al Torricella.


 A poco servono gli istanti conclusivi, oramai l’esito è deciso e basta poco per difenderlo. Al triplice fischio esplodono enormi grida di gioia della sempre numerosa tifoseria, vittoria dedicata da tutta la squadra all’impegno costante del proprio presidente, che beffardamente si ritrova a non poter assisterete al momento più alto di tutta la storia della società.