PostHeaderIcon Comunicati Società

PostHeaderIcon COMUNICATO 15/06/2005

 TORRICELLA 11 GIUGNO 2005

           Siamo oramai giunti alla fine di questa stagione sportiva, mi ero ripromesso all’inizio del torneo primaverile di arrivare in fondo al campionato senza prendere grosse decisioni o fare inutili sermoni, è per questo che mi sono un po’ distaccato e sono rimasto a lungo in silenzio, ho osservato e valutato tutto ciò che succedeva così che a fine campionato potevo, come già mi ero prefissato, insieme agli altri soci di prendere le decisioni più attinenti, e di adoperarmi con tutto me stesso durante la pausa estiva per poter ricominciare ad ottobre nel migliore dei modi.

            L’obbiettivo è quello di prendere il buono di questa mia, nostra e vostra prima esperienza e di ripartire da queste basi nel migliore dei modi,ma non dobbiamo però dimenticare tutti i problemi che si sono verificati e che dovranno servire come esperienza in modo che non si possano riverificare.

            Ammetto che molte colpe sono mie sia nelle scelte che nelle azioni ma spero che tutti voi capiate che anche per me questa insieme a voi era la mia prima esperienza nell’ambito Associativo e molti problemi non potevo immaginarli e soprattutto non potevo conoscere a priori tutti gli  ostacoli che si sarebbero verificati nel corso dell’anno, per questo mi scuso con tutti e prometto che cercherò di rimediare nel migliore dei modi.

            Devo però anche ammettere che nell’arco di questi mesi in cui sono stato in silenzio un po’ di malumore in me si creato per pochi ma profondi motivi, primo fra tutti un mio modo e metodo sbagliato di raffrontarmi con tutti coloro che ruotano intorno a questa nostra Associazione ma anche perché alcune persone mi hanno profondamente deluso sia nel loro modo di  comportarsi sia nello scarso rispetto che hanno dimostrato nei miei confronti, beh di queste persone ne possiamo fare a decisamente a meno.

            In poche parole volevo aspettare di finire il campionato per poi prendere le decisioni più adeguate insiemi agli altri soci per poter affrontare la prossima stagione nel migliore dei modi ed è quello che faremo, come qualsiasi Associazione Sportiva che si rispetti.

            Ma l’atmosfera che si è creata in questo ultimo periodo non può lasciarmi indifferente, non parlare adesso sarebbe deludere tutte le persone che credono in me e che ammirano il poco ma importante lavoro che ho cercato sempre insieme a tutti di crescere e portare avanti.

            E per questo che ricordandomi e ricordandovi che oltre ad essere un  mediocre calciatore della nostra squadra, sono e resto fino a prova contraria il presidente dell’“Associazione Sportiva Dilettantistica Football Club Torricella” ho deciso che è il momento di dire ciò che penso.

            Sono convinto che questa nostra annata comunque vada finire vada ricordata con grande soddisfazione per quello che tutti insieme siamo riusciti a fare sia sul campo con i risultati, che fuori con l’attenzione sempre crescente che si è creata attorno a noi.

            Siamo oramai agli sgoccioli ed è in questi momenti che bisogno dimostrare di essere prima che giocatori, prima che dirigenti, prima che tifosi, prima che amici di essere soprattutto degli uomini maturi, seri ed intelligenti.

            Chiedo a tutti di smorzare i toni, di tornare un po’ con i piedi per terra, troppi parlano, parlano e basta, chiunque abbia dei problemi da qui alla fine del torneo venga a riferirli a me , insieme cercheremo di risolverli, perché basta non riesco più a sopportare il malumore le polemiche le inimicizie che si sono create, basta è giunto il momento di dimostrare un po’ di umiltà e di maturità.

            Dobbiamo essere tutti consapevoli che Martedì ci aspetta un importante appuntamento, e dovremmo essere pronti e decisi ad ottenere il massimo risultato, se poi alla fine ciò non avverrà, pazienza, l’importante sarà averci provato con tutte le nostre forze, cosa che in questo momento nessuno, io per primo, sembra poter dare. Chiedo solo questo, chiedo di remare ancora per un po’ tutti dalla stessa parte, e chi rema contro o chi pensa il contrario può benissimo astenersi e starsene a casa.

            Se non raggiungeremo la promozione, potremo festeggiare la nostra annata solo se saremo consapevoli di aver dato tutto per ottenere l’obbiettivo comune, chi non se la sente chi non è interessato e chi continua a creare polemiche anche dove non ci sono è pregato di farsi da parte, perché tutti sono utili ma nessuno è indispensabile, nemmeno il Presidente.

            Questa Associazione è nata e cresciuta per poter permettere ad un gruppo di amici di raggiungere insieme dei piccoli ma importanti traguardi sportivi, ciò che ho sempre chiesto è di divertirci, ma di divertici a sconfiggere sul campo gli avversari, ognuno rispettoso e consapevole del proprio ruolo.

            Per qualsiasi chiarimento sono a disposizione di tutti e ricordate che “CHI S’ESTRAE DALLA LOTTA E’…." FORZA RAGAZZI   

IL PRESIDENTE